COSMARI - work in progress
NON RINUNCIAMO ALLA COMODITÀ
GLOVE ECO - La scarpa da lavoro sostenibile
MACINAZIONE E CIPPATURA PAL
LA VAGLIATURA CON PAL
CIPNES - IMPIANTO COMPOST
HERAMBIENTE - Impianto di selezione del vetro
2020 news!
IMPIANTO CENTRALIZZATO TRATTAMENTO FANGHI
NUOVE CERTIFICAZIONI ISO
ECOMONDO 2020, Rimini - ITALIA
SEMPLICEMENTE METALMECCANICI
2019 news!
IFAT INDIA 2019, Mumbai - INDIA
POLLUTEC MAROC 2019, Casablanca
WASTETECH 2019, Mosca - RUSSIA
2018 news!
IFAT 2018, Monaco - GERMANIA
POWTECH 2017, Norimberga - GERMANIA
Più di 800 vagli in esercizio, la superiorità del movimento planare
PAL sceglie Microsoft Dynamics AX
SISTEMI DI RAFFINAZIONE E VALORIZZAZIONE MERCEOLOGICA DEL DIGESTATO
UN PREZIOSO AIUTO ENERGETICO DALLE BIOMASSE
UNA SOLUZIONE INNOVATIVA PER LA SELEZIONE DEI METALLI FERROSI E NON FERROSI
MOVIMENTAZIONE DEL MATERIALE

MOVIMENTAZIONE DEL MATERIALE: ALIMENTAZIONE, SCORTECCIATURA ED ESTRAZIONE

 

L’alimentazione è la fase iniziale di movimentazione del materiale proveniente sia dal taglio dei boschi (primario) che dalle “foreste urbane” (riciclato) accatastato nel “parco legno”. Alcuni tipi di alimentatori possono essere utilizzati anche per la movimentazione dei rifiuti per alimentare gli impianti di trattamento. Generalmente il materiale viene caricato sugli alimentatori mediante pale meccaniche o altri sistemi manovrati da operatore (ragni meccanici).

 

 

Come funziona l’alimentatore

 

Gli alimentatori possono movimentare il materiale mediante tapparelle azionate da rotori, tramite catene oppure attraverso dei sistemi vibranti.

 

Tipi di alimentatori:

- alimentatori a tapparelle come nel caso del Chain Plate Feeder (TKK) possono movimentare legno proveniente da foreste urbane o rifiuti, come nel caso del TKK 230 e TKK 350, oppure materiale già frazionato come nel caso del TKK180;

- alimentatori a catena come nel caso del Chain Conveyor TCG e Longitudinal Chain Conveyor LCG vengono utilizzati principalmente per la movimentazione dei tronchi;

- alimentatori vibranti Vibrating Table (VTG) Vibrating Channel (VFG) e Vibrating Screen (EVA) sono versatili e vengono utilizzati sia per la movimentazione di materiali umidi (anche rifiuti) che per l’eliminazione di corpi estranei come sassi oltre ad ottenere un orientamento unidirezionale del materiale in uscita.

 

 

Come funziona uno scortecciatore

 

La scortecciatura è la fase di lavorazione durante la quale i tronchi vengono privati della loro corteccia. I tronchi possono essere convogliati dagli alimentatori oppure immessi direttamente mediante pala o ragno meccanico.

 

Gli scortecciatori eliminano la corteccia grazie a segmenti di scortecciatura montati su viti rotanti, su rulli o tamburo. In tutti i casi gli scortecciatori allo stesso tempo fanno avanzare i tronchi lungo la direzione di movimentazione.

 

Tipi di scortecciatori:

- scortecciatori ad alberi come il Log Debarker Screw montano gli elementi di scortecciatura lungo l’asse longitudinale degli alberi rotanti, nel caso invece del Roller Discharger (RDG) e Cam Cleaner (CSC) gli elementi scorteccianti sono posti su rulli trasversali alla direzione di avanzamento dei tronchi;

- scortecciatore a tamburo Debarker Drum (DDG) è preferibile nel caso di tronchi molto lunghi perché evita il sollevamento dei tronchi ed il loro eventuale posizionamento in direzione trasversale all’avanzamento. In tutti i casi la scortecciatura avviene per il movimento rotatorio dei tronchi che frizionando uno contro l’altro si scortecciano.

 

 

L’estrazione è la fase di movimentazione da un deposito di stoccaggio verso le lavorazioni successive con o senza l’intervento di altri mezzi meccanici di movimentazione.

 

 

Come funziona l’estrattore

 

Un estrattore per definizione estrae il materiale da un deposito di stoccaggio. Il sistema di estrazione può essere a coclea traslante oppure tramite coclee circolari o attraverso barre in movimento.

 

Tipi di estrattori:

- nell’estrattore Translating Screw il materiale viene convogliato attraverso una coclea traslante lungo la direzione longitudinale (estrazione trasversale) del bunker di stoccaggio.

- anche nel Moving Floor il materiale viene movimentato attraverso la traslazione avanti ed indietro di barre che spostano il materiale;

- negli estrattori circolari Extracon e Extraplus è invece la coclea che oltre a ruotare lungo il proprio asse longitudinale viene fatta ruotare dal centro del magazzino di stoccaggio;

- l’estrattore Hydromat è una combinazione di coclee a passo variabile con un sistema raschiante azionato da pistoni che consente un’alta precisione di dosaggio;

- gli estrattori a catena Chain Extractor hanno una catenaria doppia con pettini che trascinano il materiale sia in caricamento, sia in estrazione verso trasporti come nastri o redler; la catenaria è mobile in altezza per favorire sia il riempimento che lo svuotamento dello stoccaggio rettangolare;

- I Chain Extractor possono essere utilizzati anche per la movimentazione dei rifiuti come nel caso dell’Extracon e del Moving Floor.

 

Pal Green Division ©2012 | P.IVA 02100550264 | Privacy | Modello di organiz., gestione e controllo ex d.lgs. 231/2001